Gibilmanna

gibilmanna_completo

ORGANO DEL MUSEO FRA’ GIAMMARIA DA TUSA
GIBILMANNA – CEFALU’
L’organo, costruito intorno al 1850 da padre Francesco da Castel di Lucio presenta un’unica tastiera a finestra di 50 tasti (Do 1 – Fa 5) con prima ottava corta, la pedaliera è anch’essa corta con otto pedali (Do 1 – Si 1).
I registri sono azionati da 6 pomelli senza iscrizione in colonna alla destra del manuale ed uno leggermente spostato.I registri sono (da verificare):  8’, 4’, secondo 4’,  2’,1’ 1/3, rinforzo alla pedaliera ; il pomello fuori colonna aziona il terzo, quarto e quinto pomello.

Il materiale fonico è composto esclusivamente di canne palustri, esempio rarissimo in tutto il mondo.

L’organo è stato restaurato dalla ditta Artigiana Organi di Francesco Oliveri con il contributo dell’Assessorato BBCC della Regione Siciliana.